Regole di bon ton durante il ricevimento nuziale

Il matrimonio è senza dubbio uno dei riti sociali più importanti e antichi nella storia dell’uomo; riuscire a fare in modo che sia davvero la giornata più bella della propria vita richiede da parte degli sposi il rispetto di usanze e regole di comportamento che non saranno certo rigide e immutabili, ma che si rinnovano nel tempo seguendo le esigenze della vita moderna e i cambiamenti di costume.

Il ricevimento nuziale è uno dei momenti fondamentali di questa giornata così importante. Vediamo cosa consiglia il bon ton per un matrimonio indimenticabile e soprattutto a prova di Galateo.

regole di bon ton matrimonio

Uno dei compiti da svolgere con più delicatezza da parte degli sposi riguarda l’assegnazione dei posti a tavola durante il ricevimento. Per evitare di commettere qualche gaffe e per non rischiare di creare tensioni è indispensabile informarsi su amicizie e su eventuali dissidi e inimicizie tra gli invitati, ed anche sulle coppie che si sono formate o separate di recente. È consigliabile anche abbinare gli invitati in base ai gusti e all’età. Il tavolo degli sposi è naturalmente il più importante e si trova generalmente nella posizione più visibile e centrale. A fianco degli sposi si siedono secondo la tradizione i genitori di entrambi e i testimoni. Un’alternativa più moderna, adatta soprattutto nei casi in cui i genitori di uno o entrambi gli sposi siano separati o divorziati, è farli sedere a tavoli vicini a quello centrale insieme ad altri ospiti d’onore, mentre accanto agli sposi siederanno testimoni e amici più stretti.

Per chi vuole rispettare appieno la tradizione, l’accoglienza in sala spetta alla madre della sposa, che riceve gli ospiti all’ingresso, sovrintende alla presentazioni di rito e cura la sistemazione degli ospiti ai loro tavoli. Le ultime tendenze del mondo del wedding consentono comunque anche alla famiglia della sposa, al padre e ai fratelli/sorelle, di affiancare la madre in questo importante compito.

Un’alternativa moderna è la cosiddetta receiving line, in uso soprattutto nei paesi anglosassoni: questa disposizione prevede che la madre della sposa, in quanto considerata durante il ricevimento una sorta di padrona di casa, sia la prima a ricevere gli ospiti, seguita dal padre della sposa e dai genitori dello sposo ed infine dalla coppia, che avrà avuto cura, durante la settimana precedente, di ripassare e rileggere con cura la lista degli invitati per poter avere la certezza di riconoscere tutti.

bon ton Salento

Durante il pranzo o la cena di nozze saranno gli sposi a proporre il primo brindisi; ad un certo momento del banchetto, in genere poco prima della torta, gli sposi faranno un giro dei tavoli per ringraziare parenti ed amici e per le consuete fotografie di rito.
Durante il congedo gli sposi saranno ovviamente gli ultimi a lasciare la sala, ma è buona norma che anche i genitori della sposa si intrattengano fino all’uscita dell’ultimo ospite per salutare tutti.