Matrimonio in musica: idee per la chiesa e il ricevimento

La musica ad un matrimonio è un aspetto fondamentale che merita tanta considerazione quanta, durante i preparativi, ne presteremmo alle decorazioni o alla scelta delle bomboniere. Una buona selezione musicale infatti è in grado di emozionare e coinvolgere voi e i vostri ospiti, rendendo la giornata più importante della propria vita ancor più bella. Ecco qualche idea sul tipo di musica più adatta per il giorno del matrimonio.

La musica durante la cerimonia

Generalmente, quando il matrimonio si svolge in chiesa la musica è quella classica, ovvero canti religiosi che vengono intonati dai fedeli. E’ infatti raro vedere un complesso oppure un tipo di musica differente durante questa particolare fase della giornata, così come è possibile ritrovarsi a dover fare i conti con alcune piccole restrizioni che la parrocchia impone. Per essere certi di non trovarsi impreparati difronte a tali restrizioni e dover cambiare sul momento il programma musicale è bene confrontarsi sempre con il parroco e valutare insieme le opzioni accettate.

musica matrimoni consigli
Tale eventualità è più difficile che si verifichi quando il rito matrimoniale è di tipo civile e viene dunque celebrato al di fuori dalle mura della Chiesa.
Se la cerimonia è di tipo religioso e la parrocchia dispone di un coro si potrebbe chiedere la sua disponibilità a presenziare alle nozze: un coro infatti sarà in grado di rendere il matrimonio più dinamico ed anche le canzoni che verranno intonate durante la funzione religiosa assumeranno una dimensione diversa.
Se il tipo di cerimonia che sognate è invece solenne e raffinata non vi resta che affidarvi ai classici canti ecclesiastici accompagnati da un organo, da un violino o addirittura da un quartetto.La musica al ricevimento.

Diversa invece la situazione per quanto riguarda il ricevimento: se in Chiesa si ha un numero ristretto, di scelte, per il ricevimento invece è possibile scegliere tra diversi stili musicali.

Naturalmente, il tipo di musica deve essere scelto in base ai gusti degli sposini: sarebbe inutile optare per un determinato stile che, seppur bello e coinvolgente, potrebbe non essere adatto per loro.
musica ricevimento Vale però una regola: prima di scegliere il tipo d’accompagnamento musicale è fondamentale tener conto della tipologia di ospiti che parteciperanno al ricevimento. Sono in maggioranza compagnie di giovani o zii e parenti?
Per soddisfare tutti i gusti si può optare per un animatore che sappia intonare i diversi brani musicali, coinvolgendo tutti i partecipanti al ricevimento, cosa che rende la festa ancor più divertente.
Avere anche un gruppo che suona non è di certo una cattiva idea: dovrete però scegliere lo stile musicale che vi piace. Una scelta che potrebbe metter d’accordo tutti potrebbe essere la musica italiana degli anni Settanta o Ottanta, che ancora oggi viene apprezzata anche dai più giovani.
Evitate la musica techno o da discoteca invece, dato che è poco adatta ad un’atmosfera raffinata e romantica come quella di un matrimonio.
Se volete divertirvi invece, e nella sala vi è molto spazio, allora dovete semplicemente scegliere per la musica latino americana, che permette di fare tanti balli di gruppo e divertirsi tantissimo in questa giornata speciale.