Intimo della sposa

Bella fuori e…sotto il vestito. Nel giorno delle nozze, la sposa non può tralasciare alcun dettaglio, nemmeno quello più nascosto. Anche la scelta dell’intimo, quindi, richiede una grande attenzione. Innanzitutto, è  importante indossare della biancheria comoda e in linea con l’abito da sposa: il reggiseno a fascia, ad esempio è l’ideale per i corpetti, bustini e monospalla. Nel caso di abiti meno rigidi e più leggeri, stile sottoveste, invece, il reggiseno più indicato è il triangolo.

Per un intimo impercettibile, la novità è il tessuto stretch “invisibile”, che aderisce perfettamente al vostro corpo, senza lasciare segni. Pizzi, merletti e fronzoli eccessivi potrebbero rivelarsi poco confortevoli, quindi meglio scegliere reggiseni, slip o body lisci e senza cuciture (soprattutto nel caso di abiti a sirena). E ricordate che, generalmente, per una questione di bon ton ed estetica, è bene che il reggiseno non si intraveda dalla scollatura.

intimo sposa modellante Salento

E le calze? La sposa dovrebbe sempre indossare le calze (anche in estate scegliendo modelli leggerissimi), collant o autoreggenti, che in presenza di sandali saranno prive di cuciture. Non dimenticate di affidare alle vostre amiche un paio di calze di riserva per eventuali emergenze.

Oltre alle calze, non bisogna trascurare la giarrettiera (blu per tradizione) che ovviamente può essere indossata solo con vestiti abbastanza ampi e lunghi.

Questi sono i consigli per la prima fase del matrimonio nel Salento. Ma ad un certo punto, l’intimo della cerimonia cederà il passo alla lingerie della prima notte di nozze. Una circostanza in cui l’intimo femminile diventa seducente e più sofisticato. Molto dipenderà dal vostro fisico: in base alle vostre forme potrete sbizzarrirvi tra guepière, babydoll e parigine, nelle classiche tonalità del bianco e dell’avorio, oppure nei colori di tendenza, come il bronzo e il verde acqua, e perché no, il più sexy dei colori: il nero.

intimo nozze nero