Le scarpe della sposa

La scelta delle scarpe da indossare il giorno del matrimonio è una scelta difficile tanto quanto lo è quella di scegliere l’abito.

Scarpe a punta, scarpe aperte,  scarpe chiuse, scarpe col tacco o senza tacco! Non è una scelta facile, tant’è che anche il tipo di scarpe da indossare nel giorno speciale del matrimonio può mettere in crisi la sposa.

Per fare la scelta giusta nella scelta della calzatura da indossare il giorno del matrimonio occorre avere riguardo allo stile personale della sposa e/o a quelle che sono le sue preferenze.

Ma vi sono anche altri fattori che bisogna tenere in considerazione, dal momento che il giorno del matrimonio di solito è fissato piuttosto in là nel tempo. Ecco che bisogna  prendere nota della stagione in cui è fissato il matrimonio e del fatto che la cerimonia si terrà di giorno o di sera.

In linea generale si può dire che per i matrimoni vanno bene sia le scarpe aperte che le scarpe chiuse, vanno bene quelle a punta, ma anche le scarpe basse. La scelta del tipo di scarpa andrebbe dunque rimesso alla comodità della sposa che le deve portare per tutto il giorno. Perciò meglio una scarpa bella ma scomoda oppure una scarpa meno glamour ma comodissima?

Ma anche il tipo di abito scelto dalla sposa vincola la stessa. Infatti, se l’abito è lungo e copre le scarpe si può benissimo indossare un qualsiasi tipo di scarpe. Diverso è il discorso se le scarpe sono ben visibili. In questo caso meglio fare una scelta accurata e selezionata.

Le scarpe da sposa che in assoluto sono le più gettonate sono quelle a punta chiuse che , oltre ad essere di stile, sono maggiormente comode ed una vera benedizione nei giorni di pioggia o quando si vogliono occultare dei difetti ai piedi.

Alla fine dei conti, sia che si opti per una scarpa a punta chiusa che per una scarpa aperta o per qualsiasi altro tipo di scarpa, quel che importa è che la sposa si trovi in sintonia con il tipo di scarpa scelto.

Ogni sposa merita il miglior paio di scarpe da sposa che avrebbe potuto mai avere!