Gioielli a portata di nozze: come brillare senza eccessi

Il consiglio arriva direttamente da un artista del matrimonio, uno degli esperti più quotati d’Italia. Alle future spose, Enzo Miccio insegna come arrivare sull’altare, nel segno della moda, del bon ton, di uno stile elegante e raffinato.

Anche in tema di gioielli. Quali indossare nel giorno del matrimonio? Per le donne dubbiose, e che cambiano idea all’ultimo minuto, il wedding designer stila poche buone regole da seguire. Sull’altare sì ai preziosi, ma con moderazione.

La parola d’ordine è minimalismo, sobrietà: niente orologi, bracciali, niente anelli e niente gioielli appariscenti che distolgano l’attenzione dalla sposa e dal suo abito. La figura femminile deve essere l’assoluta protagonista della cerimonia: banditi quindi vistosi collier o diamanti dalla caratura stratosferica.

Mani rigorosamente nude, per lasciare spazio all’unico anello consentito: la fede. L’anello di fidanzamento, invece, è ammesso solo durante il ricevimento, non durante il sì.

Per gli orecchini, si dovrà optare per qualcosa di semplice, anche pendenti nel caso in cui l’acconciatura preveda i capelli raccolti. Concesse anche le perle, nonostante per i più superstiziosi non siano di buon auspicio.

Ogni sposa dovrà tenere conto dell’abito che indossa per abbinare nel migliore dei modi i gioielli: se il decolleté del vestito è piuttosto generoso, il consiglio è di puntare su una collana che lo metta in evidenza, ma attenzione… In tal caso gli orecchini dovranno essere quasi invisibili.

Al contrario, se si punta sugli orecchini, meglio lasciare libera la scollatura. Mai orecchini importanti in coppia con il girocollo.

E in testa? La tiara solo se la sposa è di sangue blu o se si tratta di un gioiello di famiglia. Per il resto, qualche strass o perlina sulle forcine per capelli potrà personalizzare la vostra immagine, mentre fermagli o spilloni andranno bene per un look più attuale.

In generale, lo stile degli accessori preziosi dovrà essere in sintonia con il contesto e lo stile del matrimonio che avete organizzato: moderno, vintage, classico. In questo modo si potrà restringere il campo di scelta.

Nei matrimoni serali, dall’impronta glamour si potrà osare di più, con zaffiri, rubini e smeraldi (ricordando di non scadere nell’eccesso). Per completare un look elegante, invece, saranno perfetti i tradizionali fili di perle e dei discreti orecchini a bottoncino.